Mese: Luglio 2020

I morph più comuni, rari e famosi

I morph più comuni, rari e famosi

I morph più comuni e famosi dei gechi leopardi. I morph dei gechi leopardini corrispondono sostanzialmente alla tipologia di colore del loro corpo e vengono generalmente divisi in categorie. In cattività gli allevatori hanno creato varie tipologie di Morph, queste sono alcune tra le più 

Le categorie principali per raggruppare i morph del geco leopardino

Le categorie principali per raggruppare i morph del geco leopardino

Le categorie principali per raggruppare i morph del geco leopardino. Il morph del geco leopardino non è altro che la sua colorazione. Per questo motivo, e per la sua docilità, è uno dei rettili più allevati: gli allevatori, negli anni e grazie ad una costante 

Quando contattare il veterinario: i sintomi più pericolosi

Quando contattare il veterinario: i sintomi più pericolosi

Quando richiedere l'intervento del veterinario per il geco leopardino.

Alcune malattie comuni dei gechi leopardini possono essere prevenute e curate facilmente, ma alcuni problemi sanitari necessitano l’intervento di un veterinario specializzato in rettili al fine di evitare complicazioni e, in alcuni casi, la morte dell’animale.

I sintomi che possono richiedere l’intervento del veterinario, generalmente, sono le seguenti:

  • Anoressia
  • Mancata produzione di feci o per periodi prolungati (alcuni gechi possono  digiunare a causa di indigestione o stress, è importante però che l’animale sia vigile, attivo e con la coda piena)
  • Difficoltà eccessiva nel fare la muta
  • Salivazione esagerata
  • Impossibilità a muovere le zampe
  • Deformazione della mandibola
  • Deformazione delle zampe
  • Respirazione a bocca aperta o difficoltosa
  • Aumento di volume dell’addome
  • Gonfiore alle zampe
  • Presenza di tessuto rosa che protrude dalla cloaca
  • Diarrea
  • Difficoltà a defecare e/o urinare
  • Dita delle zampe più piccole o decolorate
  • Depressione o inattività
  • Inscurimento della livrea
  • Assottigliamento della coda
  • Scolo dal naso, dalla bocca o dagli occhi
  • Mancato inizio di ricrescita della coda entro una settimana
  • Essudazione dal moncone nel caso di perdita della coda
Consigliamo di contattare una clinica veterinaria o un veterinario specializzati in rettili in quanto questi ultimi sono animali particolari e delicati e necessitano dell’intervento di personale qualificato.
La tana umida fai da te

La tana umida fai da te

Come creare una tana umida fai da te per il geco leopardino. La tana umida è uno degli elementi essenziali della teca del geco leopardino. In commercio ci sono moltissime tane di diversi materiali, colori e dimensioni, ma è possibile realizzare facilmente e velocemente un 

La teca: allestimento e gestione

La teca: allestimento e gestione

Il terrario del geco leopardino: come sceglierlo e allestirlo nel modo corretto. La scelta e l’allestimento del terrario per un geco leopardino sono la parte fondamentale dell’allevamento e della buona tenuta dell’animale. Se la teca non viene “configurata” a dovere il rettile ne risentirà sicuramente.